Assegnato nell’ambito della “gara per l’affidamento del servizio di assistenza organizzativa presso gli Uffici Giudiziari della Campania – Terza Fase” bandita dalla Regione Campania a valere sul Programma Operativo FSE Campania 2007-2013, il progetto OpenGiustizia è stato proposto da un Raggruppamento Temporaneo di Imprese (R.T.I.) coordinato dall’Università degli Studi di Napoli Federico II e composto dalla Fondazione Politecnico di Milano e l’Istituto per la Ricerca Sociale di Milano.

Tutti e tre i componenti del Raggruppamento rappresentano l’eccellenza nel campo della cultura organizzativa e gestionale italiana, avendo al proprio interno competenze specifiche nel campo delle politiche e della pubblica amministrazione e potendo annoverare relazioni professionali, accademiche e scientifiche di primo piano con i massimi esperti in materia di comunicazione istituzionale, tecnologie informatiche, innovazione organizzativa, riorganizzazione dei processi lavorativi e ottimizzazione delle risorse presso gli uffici giudiziari italiani.

La ragione della convergenza tra i soggetti componenti il Raggruppamento risiede nella volontà di contribuire, secondo una logica pubblica, ad un processo di miglioramento dell’organizzazione e della efficienza negli Uffici del Tribunale e della Procura della Repubblica di Napoli, in una sorta di rapporto istituzionale fra soggetti dai valori e dalla cultura organizzativa service oriented piuttosto che market oriented.

Pertanto la scelta del R.T.I. nasce proprio per rafforzare il ruolo dell’Università nelle dinamiche di innovazione, interpretando soprattutto un ruolo “generativo”, ovvero le azioni e i processi che capitalizzano sul patrimonio di conoscenza in termini di output concreti, per rispondere ad una prospettiva di “sviluppo regionale”.