Performance nel settore civile. Il Ministero della Giustizia pubblica il rapporto relativo ai tribunali italiani.


Report performancePendenze nazionali del settore civile, analisi della performance dei Tribunali italiani, comparazione internazionale e misure pratiche e organizzative per il miglioramento della performance dei Tribunali. Sono queste le quattro aree principali su cui si concentra il rapporto “Misurare la performance dei tribunali nel settore civile” , pubblicato dal Ministero della Giustizia e realizzato dall’Osservatorio per il monitoraggio degli effetti sull’economia delle riforme della giustizia presieduto dalla professoressa Paola Severino. 

Il Rapporto ha coinvolto tutti gli Uffici giudiziari italiani impegnati nella giustizia civile e presenta un’analisi completa sull’andamento del settore proprio attraverso una focalizzazione sui dati relativi alle pendenze nazionali e al contenzioso.

Lo studio si basa sul Censimento speciale sulla giustizia civile’, elaborato dalla Direzione Generale di Statistica (DG-Stat) del Ministero della Giustizia, che presenta un censimento selettivo dei 139 Tribunali, mediante 23 parametri di misurazione.

In particolare per l’elaborazione del rapporto sulle performance sono state prese in considerazione circa 2 milioni di cause complesse (contenzioso di tribunale) su un totale di 5 milioni di pendenti di ogni grado e ufficio. Dall’analisi, pur confermandosi una complessiva criticità del sistema rispetto ai principali benchmark europei ed internazionali, emerge un lieve miglioramento del 5 per centro all’anno negli ultimi 5 anni. La durata media dei processi di primo grado si attesta intorno ai 2,5 anni, mentre si eleva a 9 anni con la Cassazione.

Il rapporto evidenzia, inoltre, che non esiste una questione meridionale. Nonostante la situazione al sud resti complessa, infatti, i dati evidenziano che esistono eccezioni di performance che riguardano proprio il Mezzogiorno. Il tema della leadership e quello dei principi organizzativi, dunque, sono determinanti nella realizzazione di risultati di eccellenza anche nei territori del Sud Italia ed anche in presenza di scarsità di risorse sia finanziare che di personale.

In analogia con quanto realizzato per il settore civile, la Direzione generale Statistiche ha dato il via al Censimento speciale sulla giustizia penale’ all’interno della quale, oltre alle rilevazioni sui principali parametri di struttura e di performance dei Tribunali e delle Corti d’Appello, saranno riportati i principali indicatori relativi anche agli Uffici di Procura.